Bandi Privati
Azione 4.2.1 del PO FESR 2014/2020_Avviso Gurs
Lunedì 29 Ottobre 2018 11:33

Approvazione dell’“Avviso pubblico con procedura valutativa a sportello per la concessione di incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, a valere dell’Azione 4.2.1 del PO FESR 2014/2020. Pubblicazione bando sulla GURS.

E' stato pubblicato sul Supplemento ordinario n.1 alla GURS n. 46 del 26 ottobre u.s. il Decreto 17 ottobre 2018, di approvazione dell’Avviso di che trattasi.

La prenotazione per la presentazione delle domande dovrà essere effettuata nel portale delle agevolazioni all’indirizzo http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it a partire dalle ore 9:00 dal 75° giorno decorrente dalla data di pubblicazione sulla GURS (9 gennaio 2019) e fino alle ore 14:00 del 90° giorno decorrente dalla stessa data.

Allegati:
Scarica questo file (AVVISO_GURS OTTOBRE 2018.pdf)AVVISO_GURS OTTOBRE 2018.pdf[ ]33501 Kb
Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Ottobre 2018 11:54
 
PO FESR 2014/2020 – Azione 4.2.1 Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese
Lunedì 20 Agosto 2018 14:08

Il Dipartimento Energia ha pubblicato il bando di che trattasi e che lo stesso prevede un finanziamento complessivo di 37 milioni di euro così ripartiti:

quasi ventotto milioni riservati alle Pmi (micro, piccole e medie imprese),

mentre 9,2 milioni per le grandi imprese.

In particolare, saranno presi in considerazione gli interventi di efficienza energetica, tra cui l’installazione di impianti di rifasamento; di trasformatori elettrici Mt/Bt a basse perdite; di motorielettrici a più elevata efficienza; di inverter su motori elettrici o compressori; la sostituzione di caldaie a tecnologia obsoleta; il recupero di cascami termici.
Possono rientrare in questa tipologia di azioni anche interventi non strettamente connessi con la riduzione dell’intensità energetica dei cicli produttivi propriamente detti, ma anche dei consumi complessivi delle imprese beneficiarie mediante, a esempio, la razionalizzazione, l’efficientamento dei sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica e illuminazione; la sostituzione di sistemi di illuminazione con lampade efficienti e sistemi di controllo.
Rientrano altresì tra la tipologia degli interventi ammissibili anche l’installazione di impianti da fonti rinnovabili la cui energia prodotta sia interamente destinata all’autoconsumo della sede produttiva. Infine, saranno oggetto di contributo anche la diagnosi energetica e le relative spese tecniche.
Tre le tipologie di interventi finanziabili, per investimenti che possono arrivare ad un massimale di 3 milioni di euro per le imprese non energivore e fino a 5 milioni di euro per le imprese energivore,
- Tipologia A – Interventi di efficienza energetica;

- Tipologia B – Interventi di installazione di impianti da fonti rinnovabili;

- Tipologia C – Diagnosi energetica/audit energetico e spese tecniche.


Per accedere al contributo, l’intervento previsto deve determinare complessivamente un risparmio di almeno il venti per cento rispetto al fabbisogno annuo di energia dell’azienda
stessa. Per la quasi totalità delle imprese, il contributo a fondo perduto sarà del 65% per la sostituzione di impianti e attrezzature e dell'80% per la produzione e accumulo di energia per l'auto consumo.
La prenotazione per la presentazione delle domande dovrà essere effettuata attraverso il portale delle agevolazioni (http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it) dal 75° al 90° giorno dalla pubblicazione del bando sulla Gazzetta ufficiale, che dovrebbe avvenire entro il 15 settembre.

Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Agosto 2018 14:14
 
OPERAZIONE 6.4.a “Supporto alla diversificazione dell’attività agricola verso la creazione e sviluppo di attività extra-agricole” - Attività di Agriturismo regime di esenzione
Martedì 24 Luglio 2018 09:16

E’ stato pubblicato sul sito dell’Assessorato il bando di cui in oggetto, per l’apertura dei termini di presentazione delle domande di sostegno che potranno essere caricate sul portale SIAN di AGEA dal 20/09/2018 al 20/12/2018.

La dotazione finanziaria complessiva per l'intero periodo di programmazione 2014-2020 è pari ad € 20.000.000,00 di spesa pubblica, di cui circa € 12.000.000,00 di quota FEASR.

I beneficiari dell’operazione 6.4.a, sono gli agricoltori, i coadiuvanti familiari, gli imprenditori agricoli singoli o associati.

I settori di intervento possono riguardare investimenti per:

a) attività di agriturismo, compresa la didattica, attività di ristorazione, purché congiunta a quella di ospitalità;

b) servizi per l’agriturismo relativi alla attività informativa, alle attività sportive, ricreative e culturali;

c) attività, finalizzate al potenziamento dell’attività agrituristica, relative al campo delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni (TIC) anche mediante attivazione di servizi di e-commerce o l’utilizzo di nuovi strumenti digitali;

d) le aziende/fattorie didattiche.

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Luglio 2018 09:22
 
MISE – Impresa 4.0 – Finanziamenti per investimenti innovativi al Sud – Comunicazioni
Lunedì 23 Luglio 2018 11:10

E' stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto ministeriale del 9 marzo 2018 del Ministero dello Sviluppo economico, che disciplina le agevolazioni in favore di programmi di investimento innovativi coerenti con il Piano nazionale Impresa 4.0. Obiettivo dell'intervento è rafforzare la competitività delle Regioni meno sviluppate e favorire la transizione del settore manifatturiero verso la cosiddetta Fabbrica intelligente.

Le agevolazioni sono destinate alle PMI e ai liberi professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali individuate nell'elenco del Ministero dello Sviluppo economico per investimenti da realizzare nelle regioni meno sviluppate, cioè Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Investimenti ammissibili

I programmi finanziabili devono prevedere la realizzazione di investimenti innovativi che, in coerenza con il piano Impresa 4.0 e la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, consentano l'interconnessione tra componenti fisiche e digitali del processo produttivo, innalzando il livello di efficienza e di flessibilità nello svolgimento dell'attività economica, con conseguente riduzione dei costi o incremento del livello qualitativo dei prodotti.

Gli incentivi sono destinati a programmi diretti alla realizzazione di una nuova unità produttiva o all'ampliamento della capacità, alla diversificazione della produzione funzionale ad ottenere prodotti mai fabbricati oppure al cambiamento fondamentale del processo di produzione di una unità produttiva già esistente.

La misura riguarda tutti i settori manifatturieri di cui alla sezione C della classificazione delle attività economiche ATECO 2007, ad eccezione delle attività connesse a:

  • siderurgia;
  • estrazione del carbone;
  • costruzione navale;
  • fabbricazione delle fibre sintetiche;
  • trasporti e relative infrastrutture;
  • produzione e distribuzione di energia, nonché delle relative infrastrutture.

Sono ammessi ai finanziamenti esclusivamente gli investimenti realizzati presso unità produttive localizzate nelle Regioni meno sviluppate, che prevedano spese comprese tra 500mila euro e 3 milioni di euro.

Gli investimenti devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda e prevedere una durata non superiore a 12 mesi dalla data del decreto di concessione delle agevolazioni.

Aree tecnologiche

Sono considerati ammissibili i programmi di investimento che, in misura prevalente, si caratterizzino per l'acquisizione dei sistemi e delle tecnologie di cui all'allegato n. 1 del decreto MISE, cioè:

  • Linea di intervento 1: Sistemi per la produzione personalizzata,
  • Linea di intervento 2: Tecnologie per un manifatturiero sostenibile,
  • Linea di intervento 3: Sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche,
  • Linea di intervento 4: Sistemi di produzione evolutivi e adattativi,
  • Linea di intervento 5: Processi produttivi innovativi,
  • Linea di intervento 6: Soluzioni per la modellazione, la simulazione e il supporto alle previsioni,
  • Linea di intervento 7: Strategie di management per i sistemi produttivi di prossima generazione.

Per dimostrare la riconducibilità del programma all'area tematica Fabbrica intelligente, i beneficiari devono presentare una perizia giurata rilasciata da un professionista iscritto al relativo albo professionale che descriva le tecnologie e le caratteristiche tecniche degli investimenti e ne attesti la rispondenza alle linee di intervento ammesse.

Agevolazioni e spese ammissibili

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato, sulla base di una percentuale nominale delle spese ammissibili pari al 75%, così ripartita:

  • per le imprese di micro e piccola dimensione, un contributo in conto impianti pari al 35% delle spese e un finanziamento agevolato pari al 40%,
  • per le imprese di media dimensione, un contributo in conto impianto pari al 25% delle spese e un finanziamento agevolato pari al 50%.

Il finanziamento agevolato deve essere restituito dall'impresa beneficiaria senza interessi a decorrere dalla data di erogazione dell'ultima quota a saldo delle agevolazioni, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno, in un periodo della durata massima di 7 anni.

Le spese ammissibili sono quelle relative all'acquisto di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali che riguardino macchinari, impianti e attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati al loro utilizzo.

Le risorse finanziarie disponibili ammontano a 341.494.000 euro.

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Luglio 2018 11:12
 
PO FESR 2014/2020 - Asse prioritario 4 “Energia sostenibile e qualità della vita” - Obiettivo tematico OT4 – Azione 4.2.1 -
Venerdì 08 Giugno 2018 11:09

PO FESR 2014/2020 - Asse prioritario 4 “Energia sostenibile e qualità della vita” - Obiettivo tematico OT4 – Azione 4.2.1 - Procedura a sportello per incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza. Avviso di preinformazione_ Pubblicazione GURS.

E' stata pubblicata sulla GURS la Scheda di preinformazione relativa alla “Procedura a  sportello per incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza”.

La domanda di contributo, dovrà essere presentata a partire dalle ore 14.00 del quarantesinmo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sulla GURS ed entro e non oltre le ore 24,00 del cinquantesinmo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso sulla GURS, inoltre deve essere inoltrata compilando il modulo di domanda allegato all’Avviso, avvalendosi del portale delle agevolazioni reperibile sul sito http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it, secondo le procedure indicate nello stesso sito.

Allegati:
Scarica questo file (SCHEDA DI PREINFORMAZ   4 2 1.pdf)SCHEDA DI PREINFORMAZ 4 2 1.pdf[ ]1700 Kb
Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Giugno 2018 11:15
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2