Fondazione per il SUD – Bando volontariato rivolto ai comuni Aree Interne
Mercoledì 07 Agosto 2019 07:53

La Fondazione per il SUD ha promosso un nuovo bando finalizzato a promuovere la costituzione di reti territoriali, incentrate in modo determinante sul volontariato, in grado di realizzare azioni di contrasto ai fenomeni di disagio, esclusione sociale ed isolamento territoriale delle aree interne delle regioni del Sud.

L’obiettivo del bando è infatti quello di favorire, attraverso il protagonismo del volontariato e lo sviluppo di pratiche di coinvolgimento attivo della cittadinanza, lo sviluppo socio-economico e culturale delle aree interne del Mezzogiorno, promuovendo azioni integrate in grado di innovare, ampliare e/o intensificare l’offerta dei servizi erogati, di tutelare e valorizzare i beni comuni, di offrire strumenti di mediazione culturale e di accoglienza/integrazione dei soggetti svantaggiati.

Il sostegno sarà, pertanto, rivolto alle ‘reti locali’ di volontariato, che maggiormente dimostreranno efficacia nelle azioni svolte in rete (anche in collaborazione con altri interlocutori sociali e istituzionali), capacità innovativa a livello organizzativo e metodologico, potenzialità di sviluppo del territorio e di crescita della comunità, nonché un significativo riconoscimento quale attore sociale sul territorio di riferimento.

I programmi dovranno intervenire in almeno 2 comuni, inclusi nelle aree interne del Mezzogiorno, e localizzati al massimo in due province limitrofe.

Per poter partecipare al bando, le ‘reti locali’ (definite anche ‘partenariati’) dovranno rispettare le seguenti condizioni:

a) prevedere la partecipazione, oltre al soggetto responsabile, di almeno altri due enti del terzo settore, in cui siano svolte in modo continuo e non occasionale attività di volontariato e che abbiano la sede legale in uno dei comuni in cui il programma intende intervenire;

b) prevedere che almeno il 75% degli enti di terzo settore presenti nel partenariato abbiano sede legale in un comune incluso nell’elenco dell’allegato A4 ed insistano nella provincia in cui il programma intende intervenire;

c) oltre agli enti di terzo settore indicati alla lettera a, si auspica la presenza, all’interno della rete, di altri soggetti appartenenti al mondo del terzo settore (a prescindere dal fatto che vi siano svolte in modo continuo attività di volontariato), della scuola, delle istituzioni pubbliche e delle imprese for profit, a condizione che:

- operino abitualmente nella provincia in cui il programma intende intervenire;

- la quota di budget da essi complessivamente gestita non superi il 20% del costo totale di programma;

- la loro partecipazione sia in modo evidente giustificata da competenze e risorse finalizzate alla crescita e allo sviluppo della rete.

 

Ciascun programma potrà essere sostenuto dalla Fondazione con un contributo compreso tra 100.000 e 180.000 euro. Il bando prevede la presentazione on line delle proposte di programma entro, e non oltre, le ore 13:00 del 25 ottobre 2019.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 07 Agosto 2019 08:41